Dove gli imprenditori rafforzano le aziende.

Voi, come imprenditrici e imprenditori, siete al centro di tutto quello che facciamo all’RCI. Sostenervi così che possiate plasmare con successo le diverse sfide e il vostro futuro - in un mondo caratterizzato da cambiamenti sempre più rapidi - è il nostro impegno e il nostro obiettivo. In modo che le aziende rimangano ciò che sono oggi: la colonna portante della Svizzera.

 

 

Supporto da pari a pari.
All’RCI l'attenzione si concentra sullo sviluppo congiunto della soluzione su misura che funziona nella vita di tutti i giorni. Nel fare ciò i nostri imprenditori offrono sostegno, scambio e supporto. Per questo li chiamiamo accompagnatori e non consulenti.

L’approccio migliore è quello personale.
Colloqui individuali, consulenza, sostegno, workshop di gruppo: tutto rimane sempre in un contesto personale, in modo che l'attenzione si concentri sul beneficio per il singolo.

Un buon network è già una mezza vittoria.
L’RCI offre l'accesso a una rete di esperti di circa 300 imprenditori di successo. Vi consigliamo, vi alleniamo, vi accompagniamo e vi sosteniamo in tutte le fasi della vostra azienda, dalla fondazione alla successione.

Incontri preziosi.
In occasione dei nostri eventi e nel più grande business club della Svizzera, personalità provenienti da tutto il Paese si incontrano per uno scambio vivace, traggono vantaggio l'una dall'altra e possono allacciare contatti preziosi.

Le piccole e medie imprese sono il sostegno del paese

  • Nella regione forniscono posti di lavoro e valore aggiunto.
  • Creano valori, futuro e senso d’appartenenza per i dipendenti, gli apprendisti e i clienti.
  • Sono partner affidabili e disponibili.
  • Sono impegnate in prima persona con il loro lavoro e la loro parola.
  • Vivono gli ideali svizzeri e li portano nel mondo.

Per gli imprenditori. Dagli imprenditori.

I nostri accompagnatori non sono teorici, ma imprenditori di successo. In quanto tali, conoscono molto bene le vostre sfide aziendali e possono quindi sostenervi e accompagnarvi nel vostro lavoro in modo più onesto, aperto e migliore.

Al colloquio d’affari gratuito

Un marchio forte

Sugli sci, Marc Girardelli è stato un talento poliedrico. Anche oggi, come imprenditore, il quattro volte campione del mondo non si limita a una sola disciplina; grazie a una nuova strategia di «marchio ombrello» riunisce i suoi tre settori di attività in un unico business.

21.09.2021

Ésempre stato un campione dalle mille risorse: cinque volte vincitore della Coppa del Mondo generale, ad oggi è l’unico sciatore ad aver vinto gare in tutte le discipline nel corso di un’unica stagione. Il campione, originario del Vorarlberg, continua a essere un talento poliedrico. Marc Girardelli gestisce un’impresa con tre rami operativi, è pilota di elicottero, autore di romanzi polizieschi e ambasciatore di due comprensori sciistici rumeni.

Da imprenditore, Girardelli ha sempre seguito i suoi interessi del momento. Dopo il suo ritiro nel 1997 ha provato molte esperienze diverse, ha lasciato perdere alcune strade e ne ha perseguite altre. «Non ho mai avuto un piano preciso», ammette. All’inizio del 2021 Girardelli ha approfondito per la prima volta la sua visione imprenditoriale e, insieme al Raiffeisen Centro Imprenditoriale RCI, ha sviluppato una chiara strategia del marchio. «Ciò mi ha aiutato a strutturare i miei pensieri».

Tre pilastri, un unico business
La difficoltà principale è stata quella di migliorare il coordinamento del marketing tra i tre settori di attività di Marc Girardelli Sport AG; la linea di abbigliamento, che equipaggia scuole di sci e impianti di risalita con divise per team individuali, gli eventi sciistici esclusivi per clienti privati e la sezione più recente dell’impresa: un’accademia virtuale di sci in cui Girardelli analizza video di clienti che sciano fornendo loro consigli online. Nel corso degli anni questi tre pilastri erano cresciuti organicamente e le loro attività erano piuttosto disomogenee.

La strategia elaborata con l’RCI raggruppa i tre rami operativi sotto un unico tetto. L’utilizzo di un «marchio ombrello» permette di meglio utilizzare i punti di sovrapposizione tra i gruppi target: «La nuova strategia permette ai tre settori di attività di potenziarsi reciprocamente. Il fascino del marchio Girardelli attira clienti che possono poi interessarsi anche agli altri settori», spiega il consulente RCI Tobi Frei.

Focus sui gruppi target
Nel quadro dello sviluppo della strategia sono stati analizzati attentamente i gruppi target dei tre pilastri. La clientela più avanti negli anni e agiata, che partecipa agli eventi di Girardelli, continua a vederlo come un marchio mondiale. Di contro, nei gruppi target più giovani del settore dell'abbigliamento e del coaching è opportuno aumentare il grado di notorietà: c’è bisogno di un look fresco e di nuovi canali. Girardelli ha in realtà già puntato fortemente su Internet; gli outfit per lo sci possono essere personalizzati attraverso un configuratore online e anche l'accademia di sci ha un orientamento digitale. «Non ero però ferratissimo nel marketing online», ammette Girardelli.

L’RCI ha fornito all’imprenditore il know how mancante. Insieme hanno cercato nuove strade per raggiungere i gruppi target. «Oggi l’ottimizzazione dei motori di ricerca non è più sufficiente», spiega il consulente RCI Tobi Frei. «Le campagne sulle piattaforme vicine ai gruppi target sono relativamente proficue e molto efficienti.» Il vantaggio è che si paga solamente per il numero di clic, ovvero quando viene catturato l’interesse del potenziale cliente e questi visita il sito web. Il cosiddetto micro-targeting permette di rivolgersi, attraverso messaggi personalizzati, a gruppi molto specifici.

Comunicazione come punto di forza
Sebbene l’offerta di Marc Girardelli Sport AG sia piuttosto ampia, l’impresa è strutturata in modo sorprendentemente agile. Dal suo ufficio situato nel Liechtenstein, l’amministratore tiene le fila. Nel business dell’abbigliamento per lo sci è coadiuvato da un partner e due collaboratori. Anziché su dipendenti fissi, l’imprenditore si affida a personale temporaneo, soprattutto nell’organizzazione di eventi. «Non sono un leader», afferma Girardelli. «Fin dall’inizio della mia carriera come imprenditore mi sono accorto che il management di grandi team non è il mio punto di forza.»

Eppure Marc Girardelli non è un tipo solitario e stravagante, anche se spesso nella sua carriera è stato dipinto come tale, perché costretto a gestirsi autonomamente all’interno del circo bianco. Parlando con lui ci si accorge ben presto che questa immagine è del tutto ingiustificata. Girardelli parla volentieri dei suoi alti e bassi: dell’impianto per sci indoor che ha aperto nella zona della Ruhr per poi rivenderlo poco tempo dopo, dei suoi primi successi nel business dell'abbigliamento per lo sci, delle conseguenze a lungo termine dei molti infortuni subiti al ginocchio e del suo amore per l’Appenzello.

Marc Girardelli comunica volentieri e i workshop condotti con l’RCI lo hanno reso ulteriormente consapevole di questa caratteristica. «La comunicazione è il mio campo», dichiara. «Mi piace scambiare esperienze e sono bravo a riunire le persone. » La sua nuova strategia tiene in giusta considerazione questo suo punto di forza. Marc Girardelli mette al centro la propria persona e stringe nuove relazioni con i clienti.

Fonte: Hofbauer, Ralph: Un marchio forte, nel: Savoir Faire (3/2021), pp. 21-23.

Marc Girardelli è nato nel 1963 a Lustenau, in Austria, ed è uno degli atleti di maggior successo della storia dello sci: quattro volte campione del mondo, ha vinto cinque volte la Coppa del mondo generale e 46 gare di Coppa del mondo. Già da juniores Girardelli ha lasciato per divergenze personali la squadra nazionale austriaca e ha iniziato a gareggiare per il Lussemburgo. Dopo il suo ritiro, nel 1997, è divenuto imprenditore. Possiede una propria linea di abbigliamento per lo sci, organizza eventi sciistici e dirige un’accademia virtuale di sci.